Grave difetto di discrezione di giudizio

Stampa

Grave difetto di discrezione di giudizio circa i diritti e doveri essenziali del matrimonio (il coniuge immaturo per il matrimonio)

Il grave difetto di discrezione di giudizio attiene alla mancanza di capacità estimativa o deliberativa espressa mediante un atto della ragione. Tale discernimento riguarda la capacità di valutare ovvero giudicare attentamente i pro e contro delle diverse possibilità che, in caso di consenso matrimoniale, si riferiscono:

I diritti e doveri essenziali del matrimonio, oggetto della capacità estimativa di cui sopra, sono tutte quelle azioni e comportamenti che i coniugi dovranno adottare in costanza di matrimonio affinché la loro vita coniugale si realizzi pienamente: amore, dialogo, preoccupazione per l’altro coniuge e per la prole, assistenza fedeltà etc. etc. A questo riguardo si tenga anche conto che oggetto generale del consenso matrimoniale è la comunione di tutta la vita tra i coniugi e dunque questa include altri valori umani che trascendono il solo valore giuridico.

E’ possibile definire la discrezione di giudizio anche come maturità psicologica proporzionata al passo impegnativo e decisivo del matrimonio. Dunque detta discrezione è intesa come una maturità psicologica non comune e la sua mancanza può essere definita come immaturità.

Perché tale immaturità sia causa di nullità matrimoniale deve avere in se il requisito della “gravità”, e dunque non qualsiasi immaturità (lieve) potrà essere presa in considerazione per un annullamento.

Torna all'indice dei vizi del consenso matrimoniale